Il Samonios e le “lumaze”, l’Halloween italiano

Il Samonios e le "lumaze", l'Halloween italiano

🎃 Halloween e Jack-o’-lantern sono davvero tradizioni straniere? Le zucche scavate sono un’antica usanza anche in Italia… qua a Ficarolo si chiamano “lumaze”! 🎃

Halloween è una festa che ha chiari connotati anglosassoni nella sua versione moderna ma, come tante altre usanze, affonda le proprie radici in tradizioni antichissime e molto diffuse. La festa deriva probabilmente dal Samhain celtico-pagano che avveniva tra il 31 ottobre e il 1 novembre. I Celti del nord Italia chiamavano questa festa con una pronuncia differente: Samonios. Questa antica usanza è spesso conosciuta come il Capodanno celtico.

La tradizione di scavare le zucche, le “lumaze” nel nostro dialetto, ha origini molto incerte a causa della diffusione e di tutte le varianti di questa festa. Una delle credenze popolari più tramandate in Italia voleva che le zucche illuminate, posizionate vicino a siepi e cimiteri, attirassero le anime dei defunti che uscivano tra il 31 ottobre e il 2 novembre.

Questi aspetti della tradizione di Halloween vengono ripresi in diversi paesi europei e in nord America.

Inquietante vero? Ma non è finita qua! 👻

Un altro aspetto della tradizione prevedeva poi la preparazione di ricette tradizionali e piccoli rituali. Le ricette erano piatti poveri della tradizione, mentre i rituali prevedevano piccole azioni come svegliarsi presto per “lasciare il letto caldo ai morti” o non parlare vicino alle lumaze per non evocare spiriti negativi.

Conoscevi questa storia ancora così misteriosa e magica? Mostraci le tue “lumaze” inviando una foto sui nostri canali social o a info@prolocoficarolo.it.

Felice Halloween, o meglio… Samonios! 🎃

Condividi con
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri articoli